Sorprese

Ennesima nottata di partite nella lega più bella del mondo. Partite a tratti molto molto sorprendenti, ma andiamole a vedere una alla volta

Si parte con il successo degli Hornets, trascinati da un inspirato Hayward contro dei New York Knicks mai attaccati al match. Oltre ai 34 punti dell’ex ala dei Celtics, importanti sono le cifre di Lamelo Ball dalla panchina, che segna 8 punti, smistando 7 assist e raccogliendo 14 rimbalzi

Cadono, a tratti inaspettatamente, i Cleveland Cavaliers, che cedono il passo ai Grizzlies ancora privi di Ja Morant. Gli ospiti vincono il match negli ultimi minuti, quando riescono a infliggere un parziale di 7-0 che ammazza i Cavs. I top scorer sono Brooks da un lato(21 punti) e Drummond dall’altro(19 punti e 14 rimbalzi)

Rientra Giannis e i Milwaukee Bucks espugnano la Florida e più precisamente Orlando, con il punteggio di 121-99. Il greco ne segna 22 in poco più di 24 minuti sul parquet, Middleton fa registrare una doppia doppia da 20 punti e 10 rimbalzi mentre dalla panchina domina Portis con 20 punti. Partita mai in discussione, nonostante Gordon e Vucevic battaglino fino alla fine per provare a vincere(21 per il primo, 28 con 13 rimbalzi per il secondo)

La vera notizia della notte è che finalmente i Phoenix Suns tornano a……perdere. Eh già, sembravano proprio imbattibili, ma fisicamente provati dopo la faticosa vittoria di Indiana, cedono il passo in casa dei Wizard del rientrante Beal, autore di 34 punti, 8 rimbalzi e 9 assist. Dall’altra parte non basta il solo e solito Booker per garantire ai suoi l’ennesima vittoria stagionale

Ciò che succede ad Atlanta ha dell’incredibile. I sixers, privi di mezza squadra ma con un Embiid in più, guidano per 2 quarti e mezzo, talvolta anche con la doppia cifra di vantaggio, ma poi sale in cattedra Trae Young, autore di 26 punti e vero mattatore della gara. Nonostante alcuni elementi siano ancora ai box, gli Hawks sembrano aver trovato già un’amalgama molto interessante

Non c’è veramente pace per i Toronto Raptors. In una serata memorabile per Pascal Siakam, che realizza una sontuosa tripla doppia da 22 punti, 13 rimbalzi e 10 assist, la squadra canadese si fa rimontare nel quarto periodo dai Trail Blazers di Lillard e McCollum, il quale realizza il canestro della vittoria a 9 secondi dalla fine. Ecco, in questi 9 secondi proprio Siakam avrebbe tra le mani la palla della vittoria, ma sbaglia nuovamente il tiro sulla sirena, come era accaduto contro i Warriors qualche tempo fa

Chiude il programma la bella vittoria dei Kings, trascinati da Barnes e Fox, contro dei Pacers molto discontinui ma anche ingenui a farsi sempre rimontare ogni qualvolta fossero in vantaggio. Alla fine la stoppata ai danni di Sabonis e la schiacciata di Fox a poco dalla fine sono le fotografie perfette della serata dei gialloblu, che escono sconfitti per127-122