Che partite!!

Inizia una nuova settimana NBA, e le premesse per tanto spettacolo ci sono tutte. Andiamo a vedere che è successo tra la serata e la nottata appena concluse

I Los Angeles Clippers battono senza troppi patemi i New York Knicks. Nonostante le assenze di Batum e Beverly, tutto il quintetto va in doppia cifra e Leonard tocca i 28 punti. Bene pure Jackson con 18 e George con 17, dall’altra parte a nulla servono la doppia doppia da 27 punti di Randle, i 23 di Barrett e i 25 di Quickley

Dopo 11 vittorie consecutive si interrompe la striscia degli Utah Jazz, che cadono a Denver pagando a caro prezzo un primo tempo disastroso, dove gli avversari fanno ciò che vogliono con Jokic che segna 20 punti solo nel primo quarto. A fine serata saranno 47, career high per lui, per i mormoni invece il solito Bogdanovic e un Gobert solido difensivamente provano a guidare la rimonta, sforzo che poi risulterà invano

A Indianapolis si assiste al suicidio dei Pacers, che conducono con ampio scarto fino alla metà del quarto periodo, quando si bloccano in attacco e i 76ers non sbagliano più niente portando a casa il match. Senza Embiid, ci pensa Harris, ormai secondo violino di squadra, a condurre i suoi al successo con 27 punti ai quali si aggiungono i 21/6/7 di Simmons. Per i padroni di casa da segnalare soltanto i 25 del solito Brogdon e i 21 di un Sabonis alquanto sottotono

Ma la partita più bella della nottata si gioca a Washington tra i Wizard padroni di casa e i Brooklyn Nets di Durant e Irving ma privi di Harden. Come ben sappiamo si affrontano le 2 squadre con più punti nelle mani di tutta la lega e la partita rispetta le attese. Punteggi altissimi con i Nets che conducono sempre e a 10 secondi dalla fine, sul 146-141, sembrano aver già vinto. E invece Beal mette la tripla del -2 da 8 metri e mezzo, sulla rimessa Westbrook recupera palla e segna anche lui da 3 punti il canestro del sorpasso. Avete capito bene, WESTBROOK DA 3. Brooklyn sbaglia il canestro della vittoria dopo il timeout ed esce sconfitta 149-146 subendo 8 punti negli ultimi 8 secondi. Non bastano un Durant magistrale che ne mette 37 e un Harris da 30 bombe sugli scudi. Bene anche Green con 23 dalla panca e Irving con 26. Per i Wizard ne segnano 37 Beal e 41+10 Russ

In Canada, i Toronto Raptors si sbarazzano senza troppi patemi degli Orlando Magic grazie soprattutto ai 30 punti di Siakam e ai 12+15 assist di Lowry, autore di un duro scontro con Gordon, che lo colpisce di proposito in quanto lo stesso play dei Raptors lo scorso anno gli aveva provocato un infortunio al crociato con un intervento maldestro. Per i Magic bene il quintetto titolare ma dalla panchina non spicca in particolare nessuno

Chiude il programma il successo dei Timberwolves sui Cavs dopo una partita equilibrata in cui Beasley, Russell e Edwards segnano 65 dei 109 totali di squadra. Per gli ospiti 25+22 di Drummond e 33 in 2 per la coppia Sex-Land