BAAAAAAANG!

Altra nottata carica e piena di partite avvincenti quella che si è appena conclusa. Andiamo a vedere che è successo

In una della partite più attese della serata, i Lakers riescono ad allungare solo nel finale sul campo degli Atlanta Hawks e  portano a casa la vittoria grazie fondamentalmente ai 21+7+9 del Re e i 25 di Davis. Sponda Hawks 22 per Collins e 25+16 assist per Young(record di assist stagionale)

Avanti di 6 punti a un minuto e mezzo dal termine, i Miami Heat si fanno trascinare all’overtime dagli Charlotte Hornets, finendo così per perdere la partita nonostante i 6 giocatori in doppia cifra tra cui Butler e Adebayo sopra i 20. Per i ragazzi di Michael Jordan risulta decisivo Monk, che dalla panca ne segna 36,ma anche Graham che mette la firma sul successo con 24 punti

Nel remake della partita di ieri, i Cleveland Cavaliers si prendono la rivincita contro i Minnesota Timberwolves e vengono trascinati al successo da Sexton, Garland ma soprattutto Jarrett Allen, autore di 23 punti e 18 rimbalzi. Per i Wolves il top scorer è Russell con 18

Al termine di una partita sulla parità fino a meno di un minuto dalla sirena, i Chicago Bulls si impongono sui Knicks grazie ad un Markkanen particolarmente ispirato( per lui 30 punti con 6 su 12 dalla lunga) e altri 5 giocatori in doppia cifra tra cui LaVine con 21. Per i Knicks bene Randle con 23+11 e dalla panchina Quickley e Burks danno una grossa mano che purtroppo non basta

Con un Lillard in serata no, i Portland Trail Blazers capitolano sul campo dei Bucks, che vincono grazie a 6 doppie cifre dei loro giocatori con Holiday(22) top scorer. Dall’altra parte bene solo Little, che con 30 punti prova a tenere a galla i suoi ma senza fortuna

Non bastano i 6 giocatori in doppia cifra, i Pelicans cadono nuovamente tra le mura amiche contro i Sacramento Kings trascinati dai 38 punti di Fox e i 24 di Barnes

Grazie ad un primo quarto sontuoso da 48-24 di parziale e 11 triple a bersaglio, gli Houston Rockets si impongono sul campo dei Thunder con un Gordon da 25 punti e 7 giocatori da almeno 10 punti. Per i Thunder invece il top scorer è il solito Gilgeous-Alexander che ne mette 19
Nella partita più bella ed equilibrata della nottata, i Phoenix Suns rimontando i Dallas Mavaricks e vincono a un secondo dalla fine con la tripla decisiva messa a segno da Booker, autore di 24 punti in 31 minuti. Ma il top scorer è Chris Paul, che domina la partita con 34 punti, 9 rimbalzi e 9 assist. Per i Mavericks, sempre più a picco, ci provano Doncic, Porzingis, Richardason e Hardaway Jr

Infine, con un quarto periodo praticamente perfetto, i Memphis Grizzlies espugnano l’AT&T center di San Antonio con 9 giocatori su 10 in doppia cifra, mentre dall’altra parte l’unico che ci prova è Johnson che ne segna 25 catturando 10 rimbalzi